Notiziario

di Mauro Montanari

Un dibattito organizzato dal Corriere d’Italia sul tema “Quale informazione per gli italiani in Germania? Ospite Laura Garavini

Forse ottanta persone, forse più, si sono riunite presso la Missione cattolica di Francoforte, ospiti del parroco don Egidio Betta, per parlare di informazione. Laura Garavini, deputata al parlamento [... di più]

 

di Giorgio Brignola

Senza polemica alcuna, restiamo uno dei fanalini di coda di quest’UE in evoluzione economica continua.

In testa, almeno per ora, resta la Finlandia col 67% di giovani pienamente occupati e con un PIL che non è mai stato in negativo. Ora, tornando alla realtà di casa nostra, solo il 18% dei disoccupati [... di più]

 

di Viviana Pansa/Inform

Alle Commissioni Esteri riunite di Camera e Senato, audizione del ministro Federica Mogherini.Aggiornamenti sulla situazione in Ucraina, ristrutturazione della rete consolare e gestione dei tagli previsti con la spending review alla Farnesina tra le tematiche affrontate dal ministro degli Esteri

Un aggiornamento sulla questione ucraina e alcune precisazioni su temi già richiamati – tra cui la ristrutturazione della rete consolare e la gestione dei tagli disposti con la spending review alla [... di più]

 

di Francesco Bonini

Sono ormai operative le “Linee guida per i casi di abuso sessuale nei confronti di minori da parte di chierici”, pubblicate dalla Cei nel corso della sessione primaverile del Consiglio permanente.

Sono così chiari e disponibili anche in Italia tutti gli strumenti normativi in attuazione delle disposizioni richieste nel 2011 dall’ex Sant’Uffizio, su indicazione pressante del Papa Benedetto XVI, [... di più]

 

di Aldo Magnavacca

Renzi ha la chance di indicare all’Europa la terza via. No all’Europa della Merkel, no all’Europa degli Euroscettici. Sì all’Europa voluta da un’Italia che sta dimostrando a tutti quale caro prezzo le costa rispettare impegni e patti pressoché insostenibili

“Kess”, sbarazzino. Simpatico, dinamico. Sono questi gli aggettivi sfornati dalla stampa tedesca per il nostro presidente del Consiglio dopo il vertice Renzi - Merkel del 17 marzo a Berlino. Lui si è [... di più]

 

di Gianni Borsa

Il portavoce dell'Assemblea Ue, Jaume Duch, anticipa alcuni scenari nell'Emiciclo di Strasburgo: "È possibile che in Parlamento tra Popolari, Socialisti e Democratici, Liberaldemocratici e Verdi i deputati europeisti giungano ancora a essere l'80%. Sarà certamente un Parlamento più variegato, interessante, combattivo, ma molto pro-europeo e non bloccato nell'attività legislativa"

“Questa volta è diverso” sostiene uno degli slogan scelti per la campagna di sensibilizzazione al voto per le Europee del 22-25 maggio. Una gigantesca prova di democrazia, con 400 milioni di elettori [... di più]

 

di Alfeo Quaranta

Due milioni di rimborsi elettoriali spesi nei ristoranti

Politici che mangiano, e stavolta non trattasi di metafora populista, 2 milioni e 140 mila euro. Succede in Lombardia e i conti, euro più euro meno, li ha fatti il Corriere della Sera. Ottenendo un [... di più]

 

di Giorgio Brignola

Nella situazione d’ impedimento che caratterizza l’attuale momento della vita sociale e politica nazionale, s’inseriscono le comprensibili perplessità di una larga parte d’italiani che, con apprensione crescente, vedono svanire le occasioni ed i presupposti per una ripresa di tutti i più importanti settori produttivi del Paese.

Oggi, i provvedimenti per salvare il salvabile possono essere, tuttavia, focalizzati con serena obiettività. A nostro avviso, la “ricetta, ” utile per la terapia a quest’Italia dolente, si concreta [... di più]

 
Foto: card. Reinhard Marx

di Gianni Borsa

I vescovi ribadiscono dunque il diritto-dovere del voto. Sottolineano quindi la gravità del momento connessa alla crisi economica che perdura dal 2008.

Un invito forte e deciso a votare per il rinnovo dell’Europarlamento, a sostenere il “progetto europeo” fondato sui principi di solidarietà e di sussidiarietà, e al contempo, a far sentire la voce [... di più]

 

di Marco Benedetto

Quaranta anni fa sulla Stampa, quotidiano di Torino, appariva questo articolo sui giovani laureati liguri costretti ad emigrare al nord (allora le mete erano Milano e Torino, oggi Berlino e Francoforte). Sembra di leggere un giornale di oggi

Liguria difficile per i « dottori »: più di duemila giovani, l’anno scorso, si sono laureati, ma solo 150 hanno trovato lavoro in aziende della loro regione. Per gli altri, la scelta: emigrare a [... di più]

 

di Lucio Fero

L’esempio tedesco e i vizi nazionali italiani

Pensierino nel giorno in cui molti e sempre più storcono il naso di fronte alla “tedesca”. E di fronte alla Germania egoista, impietosa, ottusa…Sono tanti, tantissimi: Beppe Grillo che la Merkel la [... di più]

 

di Giorgio Brignola

Ad oltre un mese dall’investitura del Dott. Renzi, i prezzi dei generi alimentari, soprattutto quelli di più largo consumo, non sono calati.

I rivenditori al minuto hanno adottato una teoria di “libero” mercato valida solo per loro. Dannosa, invece, per i consumatori. Intanto, il 2013 si è chiuso con un’inflazione superiore all’ 1,5 % su [... di più]

 

di Mauro Montanari

Lo abbiamo visto tutti l’onorevole Tripiedi del moVimento (con la V maiuscola) cinque stelle alzarsi in piedi dal suo scranno da rappresentante del popolo e pronunciare la ormai storica frase: „sarò breve e circonciso“. Tutti hanno riso, e me ne dispiace, perché, così agendo, l’onorevole Tripiedi ci ha mostrato una tragedia: quella di una persona che fa un mestiere al di sopra delle sue capacità. Una tragedia per lui, ma soprattutto per noi, che, dopo aver riso, dobbiamo renderci conto di chi sta in Parlamento a fare (o non fare) le leggi.

Ce ne sono altri come lui a rappresentare il popolo? Purtroppo sì -e qui la tragedia si fa dramma! Basti pensare a Nicole Minetti, che per anni ha occupato uno scranno al Parlamento regionale della [... di più]